Missioni Spaziali

In Primo Piano

Chang'E 3: l'anomalia di Yutu? Colpa delle rocce

Chang'E 3: l'anomalia di Yutu? Colpa delle rocce

A quanto pare, nonostante qualche incidente di percorso, il lander e il rover della missione...

Confermata l'origine extragalattica dei Fast Radio Burst

Confermata l'origine extragalattica dei Fast Radio Burst

Utilizzando il radiotelescopio di Arecibo a Puerto Rico, gli scienziati hanno ascoltato una...

ESA: are we there yet? Un sabato giocando con Rosetta!

ESA: are we there yet? Un sabato giocando con Rosetta!

Mercoledì 9 luglio, l'ESA ha dato il via ad un concorso creativo per accompagnare la fase...

Le ultime drammatiche ore della cometa ISON

Le ultime drammatiche ore della cometa ISON

In molti lo avevano già sospettato ma ora un nuovo studio, basato sui dati ESA/NASA del...

ESA Rosetta: la doppia personalità della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko

ESA Rosetta: la doppia personalità della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko

67P/Churyumov-Gerasimenko non è una cometa qualunque, ne abbiamo avuto la prova il 15 luglio...

  • Chang'E 3: l'anomalia di Yutu? Colpa delle rocce

    Chang'E 3: l'anomalia di Yutu? Colpa delle rocce

  • Confermata l'origine extragalattica dei Fast Radio Burst

    Confermata l'origine extragalattica dei Fast Radio Burst

  • ESA: are we there yet? Un sabato giocando con Rosetta!

    ESA: are we there yet? Un sabato giocando con Rosetta!

  • Le ultime drammatiche ore della cometa ISON

    Le ultime drammatiche ore della cometa ISON

  • ESA Rosetta: la doppia personalità della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko

    ESA Rosetta: la doppia personalità della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko



L'Iran lancia una scimmia nello spazio: un ritorno al passato



 Source: youtu.be/CYUAov1UcLc

Ieri, 28 gennaio, l'Iran ha annunciato di aver lanciato con successo una scimmia nello spazio e di aver eseguito il recupero della capsula con l'animale ancora in vita.

Una mossa che ci riporta indietro nel tempo, ai primi anni del programma spaziale americano e russo e preannuncia il prossimo invio di uomini nello spazio, previsto entro il 2020.

Gli Stati Uniti furono il primo stato a lanciare un primate, Albert, a quota 63 chilometri, a bordo del razzo V2 nel 1948. Albert morì per soffocamento durante il volo e molti altri animali furono sacrificati per consentire l'inizio dell'era spaziale umana.

Albert II nel 1949 fu il primo primate a raggiungere lo spazio a quota 134 chilometri a bordo di un altro razzo V2: sopravvisse al lancio ma non all'atterraggio a causa del duro impatto con il terreno. E così Albert III, IV, V e VI ed altri ancora, fino ad arrivare al 31 gennaio 1961, quando lo scimpanzé Ham fu lanciato in un volo suborbitale a 253 chilometri di quota e recuperato illeso, solo un po' disidratato, dopo una missione di 16,5 minuti. Un successo che consentì ad Alan Shepard di decollare per il primo volo suborbitale umano il 5 maggio 1961, diventando il primo americano, il secondo uomo dopo il sovietico Yuri Gagarin, a raggiungere lo spazio.

Altri test con altri scimpazè vennero condotti anche negli anni successivi, fin quando non si è acquisita la certezza che gli esseri umani possono sopravvivere nello spazio.

L'Unione Sovietica non fu da meno ma predilisse l'utilizzo dei cani: lanciarono i loro primi esperimenti nel 1951. Tra tutti, chi non conosce la storia della cagnetta Laika, lanciata il 3 novembre del 1957 a bordo dello Sputnik 2. Laika morì durante il volo. Tra il 1980 e il 1990 anche la Russia lanciò dei primati e così pure la Francia nel 1967.

Ora, altri animali verranno sacrificati da un'altra nazione in nome del progresso.

Aggiornamento
Visto che avevamo dedicato alla notizia un post, sembra doveroso il seguente aggiornamento.
Diverse importanti testate giornalistiche internazionali, avrebbero messo a confronto le immagini pre e post lancio, notando visibili incongruenze: la scimmia che sarebbe stata lanciata a 120 chilometri di quota, non corrisponderebbe alla scimmia presente durante la conferenza stampa post missione.

L'Iran lancia una scimmia nello spazio: forse un fake

A parte evidenti differenze somatiche, si nota di certo l'escrescenza rossa sopra l'occhio destro, assente nelle scimmia del post missione.

A questo punto cosa sia successo realmente, nessuno può dirlo: nella migliore delle ipotesi la capsula potrebbe esser stata lanciata senza equipaggio, nelle peggiore la scimmietta non avrebbe mai fatto ritorno a Terra viva.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NASA Curiosity: perché il MAHLI guarda i…

Sabato, 12 Luglio 2014 23:01

NASA Curiosity: perché il MAHLI guarda il cielo?

Il Mars Hand Lens Imager (MAHLI) è la fotocamera montata sul braccio robotico di Curiosity che ha lo scopo primario di acquisire immagini ravvicinate della superficie e delle rocce di Marte. A volte...

La voce delle meteore

Venerdì, 11 Luglio 2014 06:32

La voce delle meteore

Utilizzando il Long Wavelength Array del New Mexico (LWA), presso l'Università del New Mexico (UNM), gli astronomi hanno ascoltato le meteore per la prima volta, quelle luminose palle di fuoco che...

Le forze di marea: un elemento chiave pe…

Giovedì, 10 Luglio 2014 13:33

Le forze di marea: un elemento chiave per la vita sui pianeti extrasolari simili alla terra

Nuovi modelli sui pianeti extrasolari simili alla Terra, in orbite particolarmente difficili, dimostrano che le forze di marea rappresentano uno degli elementi chiave per la loro sopravvivenza. Un mondo potenzialmente abitabile, infatti, che orbita...

2 luglio: NASA Cassini osserva il polo n…

Mercoledì, 09 Luglio 2014 21:43

2 luglio: NASA Cassini osserva il polo nord di Saturno

Ci dovremo abituare a queste vedute suggestive di Saturno perché la sonda della NASA Cassini, a partire dal 2016, inizierà le orbite finali che la porteranno sempre più vicino al...

NASA Voyager 1: gli "tsunami solari…

Martedì, 08 Luglio 2014 06:59

NASA Voyager 1: gli "tsunami solari" osano fino allo spazio interstellare

La sonda della NASA Voyager 1 ancora risente degli effetti del Sole pur navigando nello spazio interstellare.Nell'autunno 2013, sono state proprio le onde d'urto provenienti dalla nostra stella a convincere gli scienziati che...

Smectite Valley, la prossima meta del ro…

Martedì, 08 Luglio 2014 05:27

Smectite Valley, la prossima meta del rover della NASA Opportunity

Avevamo lasciato Opportunity ai primi di aprile, con l'ultimo report, quando a Meridiani Planum tirava aria di primavera. Uno dei periodi migliori per il rover che, oltre a godere di temperature...

Rubriche

Le nostre immagini

Visita l'album di 2di7 & titanio44

Top Video

Curiosity sol 687 - MAHLI has captured the plasma plume generated when ChemCam zaps "Nova" rock!
"Courtesy NASA/JPL /Caltech/MSSS" processing 2di7 & titanio44


  • Alive universe Image 22.07.2014 20:33
    In effetti, per essere un comunicato, non "comunica" troppo bene! Magari si intendeva altro ma sembra ...

    Leggi tutto...

     
  • Marco 22.07.2014 17:55
    Trovo questo comunicato stampa dei cinesi perlomeno grottesco! Hanno realizzato un rover delicato ...

    Leggi tutto...

     
  • Marco 15.07.2014 23:12
    Splendide novità ma, insieme all'entusiasmo per la notizia, c'è in me molta amarezza per il fatto che ...

    Leggi tutto...

Banner

Tra i nostri articoli






Altre news




Twitter Official Alive Universe Images

Facebook Official Alive Universe Images

Twitter da Elisabetta Bonora

Su di noi

 HELP Alive Universe Imges!

Iscriviti alla Newsletter




Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - BlogCatalog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it