Cassini

In Primo Piano

Chang'E 3: l'anomalia di Yutu? Colpa delle rocce

Chang'E 3: l'anomalia di Yutu? Colpa delle rocce

A quanto pare, nonostante qualche incidente di percorso, il lander e il rover della missione...

Confermata l'origine extragalattica dei Fast Radio Burst

Confermata l'origine extragalattica dei Fast Radio Burst

Utilizzando il radiotelescopio di Arecibo a Puerto Rico, gli scienziati hanno ascoltato una...

ESA: are we there yet? Un sabato giocando con Rosetta!

ESA: are we there yet? Un sabato giocando con Rosetta!

Mercoledì 9 luglio, l'ESA ha dato il via ad un concorso creativo per accompagnare la fase...

Le ultime drammatiche ore della cometa ISON

Le ultime drammatiche ore della cometa ISON

In molti lo avevano già sospettato ma ora un nuovo studio, basato sui dati ESA/NASA del...

ESA Rosetta: la doppia personalità della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko

ESA Rosetta: la doppia personalità della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko

67P/Churyumov-Gerasimenko non è una cometa qualunque, ne abbiamo avuto la prova il 15 luglio...

  • Chang'E 3: l'anomalia di Yutu? Colpa delle rocce

    Chang'E 3: l'anomalia di Yutu? Colpa delle rocce

  • Confermata l'origine extragalattica dei Fast Radio Burst

    Confermata l'origine extragalattica dei Fast Radio Burst

  • ESA: are we there yet? Un sabato giocando con Rosetta!

    ESA: are we there yet? Un sabato giocando con Rosetta!

  • Le ultime drammatiche ore della cometa ISON

    Le ultime drammatiche ore della cometa ISON

  • ESA Rosetta: la doppia personalità della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko

    ESA Rosetta: la doppia personalità della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko



2 luglio: NASA Cassini osserva il polo nord di Saturno



Saturn July 2, 2014 from about 2.9 million km - WAC rgb filter

Ci dovremo abituare a queste vedute suggestive di Saturno perché la sonda della NASA Cassini, a partire dal 2016, inizierà le orbite finali che la porteranno sempre più vicino al polo nord del pianeta eppure, ogni volta che le immagini vengono pubblicate nel catalogo di missione è difficile non restarne affascinanti.

Il 2 luglio Saturno è stato ripreso sia con la Narrow Angle Camera che con la Wide Angle Camera.

Sotto la superficie di Titano c'è un oceano salato come il Mar Morto



Titano - oceano sotterraneo

Analizzando i dati rilevati dalla sonda della NASA Cassini, gli scienziati ora sospettano che l'oceano sotterraneo della grande luna di Saturno sia salato come il Mar Morto sulla Terra.

I risultati arrivano dai 103 flyby su Titano eseguiti dalla navicella in dieci anni di missione, durante i quali è stata studiata la gravità e la topografia della luna.

Dieci candeline per la missione NASA Cassini



10 Years At Saturn anaglyph - Saturn Enceladus Mimas Pandora - 28 June 2007

Oggi la sonda della NASA Cassini festeggia 10 anni di esplorazione del sistema di Saturno.

Insieme alla sonda dell'ESA Huygens, arrivò in orbita intorno al pianeta il 30 giugno del 2004 per una missione di quattro anni.

Dal 2008, la NASA ha concesso ben tre estensioni, offrendo agli scienziati l'opportunità di osservare parte dei cambiamenti stagionali di Saturno per almeno un terzo della sua orbita trentennale intorno al Sole.

Titano? E' più vecchio di Saturno



Titano 7 April 2014 W00088198-200

Grazie agli sforzi congiunti delle agenzie spaziali NASA ed ESA, gli scienziati hanno trovato la prova che l'azoto presente nell'atmosfera di Titano, la grande luna di Saturno, si è formato in condizioni simil a quello della fredda culla delle antiche comete, la Nube di Oort, l'ipotetica bolla sferica che avvolge il Sistema Solare fino a 100.000 unità Astronomiche.

La scoperta esclude, così, la possibilità che gli elementi base dai cui è nata la luna si siano aggregati all'interno del disco caldo di materiale che circondava Saturno nel momento della sua formazione.

NASA Cassini, Titano: l'isola che non c'era



Titano Ligeia Mare

Forse è solo un elemento transitorio ma una nuova misteriosa caratteristica geologica è stata notata dagli scienziati, grazie alle immagini radar della sonda della NASA Cassini, nel Ligeia Mare, il secondo bacino più grande della luna di Saturno, Titano.

Dell'"Isola Magica", così è stata soprannominata, ne da notizia la rivista Nature Geoscience, sul numero del 22 giugno.

Acrobazie spaziali: NASA Cassini flyby su Titano T-102



Titan's upper haze (with a star!) - 18 June 2014 T-102 N00225375-78 (red grn bl vio)

Il 18 e il 19 giugno la sonda della NASA Cassini ha eseguito un altro sorvolo sulla luna di Saturno, Titano e ogni occasione è buona per ottenere preziose informazioni sulla natura della sua superficie ed atmosfera.

Per il team radio della Cassini, l'ultimo flyby (T-101) era stato uno dei più significativi per esplorare i mari del nord e sondare l'atmosfera delle regioni settentrionali.
Ebbene, T-102 ha offerto opportunità altrettanto importanti.

La nebbia di Titano ricreata in laboratorio



L'atmosfera di Titano ricreata in laboratorio

Gli scienziati della NASA hanno messo a punto una nuova ricetta per studiare in laboratorio la chimica della complessa atmosfera di Titano, la grande luna di Saturno.
Con questo approccio, il team è riuscito a classificare parte del materiale, presente nella fitta foschia, fino ad oggi sconosciuto.

"Ora sappiamo che questo materiale ha un forte carattere aromatico e questo ci aiuta a comprendere meglio la complessa miscela di molecole che compongono la foschia di Titano", ha detto Melissa Trainer, scienziato planetario del NASA Goddard Space Flight Center di Greenbelt, nel Maryland.

Un tramonto su Titano per svelare la complessa atmosfera dei pianeti extrasolari



Titano e la sonda della NASA Cassini

Utilizzando i dati della sonda della NASA Cassini rilevati per la grande luna di Saturno, Titano, gli scienziati hanno trovato un modo per studiare le complesse atmosfere nebbiose che spesso avvolgono e nascondono i pianeti extrasolari.

Il lavoro è stato eseguito da un team guidato da Tyler Robinson, ricercatore presso l'Ames Research Center della NASA a Moffett Field, California.

Titano occulta Eta Ursae Majoris durante ultimo flyby della Cassini



Titano occulta Eta Ursae Majoris

Tra il 16 e il 17 maggio, la sonda della NASA Cassini ha eseguito il flyby T-101 intorno alla grande luna di Saturno, Titano.

In questo sorvolo le fotocamere della Cassini hanno potuto assistere all'occultazione della stella Eta Ursae Majoris, nota come Alkaid, la terza stella più brillante della costellazione dell'Orsa Maggiore.

Flashback: un arcobaleno cosmico nel sistema di Saturno



Saturn Ring - raimbow

Questo meraviglioso arcobaleno cosmico ritrae una sezione degli affascinanti anelli di Saturno, circa quattro secoli più tardi della loro scoperta.

Furono osservati per la prima volta nel 1610 da Galileo Galilei, con un telescopio di sua invenzione ma non ne fu compresa subito la vera natura.

NASA Curiosity: perché il MAHLI guarda i…

Sabato, 12 Luglio 2014 23:01

NASA Curiosity: perché il MAHLI guarda il cielo?

Il Mars Hand Lens Imager (MAHLI) è la fotocamera montata sul braccio robotico di Curiosity che ha lo scopo primario di acquisire immagini ravvicinate della superficie e delle rocce di Marte. A volte...

La voce delle meteore

Venerdì, 11 Luglio 2014 06:32

La voce delle meteore

Utilizzando il Long Wavelength Array del New Mexico (LWA), presso l'Università del New Mexico (UNM), gli astronomi hanno ascoltato le meteore per la prima volta, quelle luminose palle di fuoco che...

Le forze di marea: un elemento chiave pe…

Giovedì, 10 Luglio 2014 13:33

Le forze di marea: un elemento chiave per la vita sui pianeti extrasolari simili alla terra

Nuovi modelli sui pianeti extrasolari simili alla Terra, in orbite particolarmente difficili, dimostrano che le forze di marea rappresentano uno degli elementi chiave per la loro sopravvivenza. Un mondo potenzialmente abitabile, infatti, che orbita...

2 luglio: NASA Cassini osserva il polo n…

Mercoledì, 09 Luglio 2014 21:43

2 luglio: NASA Cassini osserva il polo nord di Saturno

Ci dovremo abituare a queste vedute suggestive di Saturno perché la sonda della NASA Cassini, a partire dal 2016, inizierà le orbite finali che la porteranno sempre più vicino al...

NASA Voyager 1: gli "tsunami solari…

Martedì, 08 Luglio 2014 06:59

NASA Voyager 1: gli "tsunami solari" osano fino allo spazio interstellare

La sonda della NASA Voyager 1 ancora risente degli effetti del Sole pur navigando nello spazio interstellare.Nell'autunno 2013, sono state proprio le onde d'urto provenienti dalla nostra stella a convincere gli scienziati che...

Smectite Valley, la prossima meta del ro…

Martedì, 08 Luglio 2014 05:27

Smectite Valley, la prossima meta del rover della NASA Opportunity

Avevamo lasciato Opportunity ai primi di aprile, con l'ultimo report, quando a Meridiani Planum tirava aria di primavera. Uno dei periodi migliori per il rover che, oltre a godere di temperature...

Rubriche

Le nostre immagini

Visita l'album di 2di7 & titanio44

Top Video

Curiosity sol 687 - MAHLI has captured the plasma plume generated when ChemCam zaps "Nova" rock!
"Courtesy NASA/JPL /Caltech/MSSS" processing 2di7 & titanio44

Banner

Tra i nostri articoli






Altre news




Twitter Official Alive Universe Images

Facebook Official Alive Universe Images

Twitter da Elisabetta Bonora

Su di noi

 HELP Alive Universe Imges!

Iscriviti alla Newsletter




Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - BlogCatalog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it